0
Assistenza gratuita agli Italiani in Belgio
Coronavirus La lente sul fatto

CORONAVIRUS: Anversa ha un piano. Cosa fare se si ha il sospetto di essere stati contagiati

Anversa si mobilita e predispone due aree containers all’interno dell’Ospedale Universitario (UZA) da destinare all’accertamento diagnostico del Coronavirus, così da isolare i casi sospetti dal resto dell’ospedale.

La misura si è resa necessaria a seguito dell’esplosione dei casi in Italia e in altri paesi europei, viste anche le decine di richieste di screening sottoposte giornalmente all’ospedale da parte di soggetti sintomatici. I due containers saranno fruibili a partire da domani o da dopodomani, mentre i pazienti a cui verrà diagnosticato il coronavirus verranno sottoposti a quarantena, con ricovero ospedaliero – ove necessario – presso l’UZA di Anversa e l’Ospedale Sint Piter di Brussel.

Sono state rilasciate anche le linee guida in caso di sospetto contagio. Ecco gli step da seguire

  • Chiunque presenti i sintomi dei coronavirus (febbre, tosse, raffreddore e, nei più gravi,difficoltà respirtorie) e abbia transitato in un’area ad alto rischio o sia stato in contatto con pazienti infetti è invitato a contattare il proprio huisarts (medico di base), descrivendo i propri sintomi e la possibile ragione di contagio;
  • Il medico di base, se lo riterrà opportuno, potrà indirizzare il paziente presso il Pronto Soccorso dell’UZA (Ospedale Universitario di Anversa);
  • Presso uno dei container dell’UZA appositamente predisposti verranno effettuati, se necessario, gli accertamenti del caso e il paziente verrà rinviato a casa in attesa dell’esito del tampone;
  • L’esito del tampone sarà reso noto telefonicamente dopo circa 4 ore, con le indicazioni da seguire e l’eventuale ricovero in quarantena presso l’UZA o presso l’Ospedale Sint Piter di Brussel.

Si raccomanda di non recarsi direttamente presso l’UZA, ma di seguire le direttive sopra indicate e di rimanere a casa ove si presenti uno stato di malessere, per non aggravare la propria condizione di salute e non esporre al possibile contagio gli altri, e di seguire le indicazioni del proprio medico.

Sono altresì importanti le raccomandazioni generali da seguire, anche se si versa in ottime condizioni di salute, vale a dire: lavarsi spesso le mani col sapone per almeno 20 secondi, starnutire nel gomito, evitare i contatti ravvicinati tra estranei, come i baci in segno di saluto, e i luoghi eccessivamente affollati, e sopratutto tenersi lontano dalle zone epidemiche.

In Belgio, ad oggi, è stato registrato un solo caso di Coronavirus, in ricovero presso il Sint-Pitersziekenhuis.

397 Visite totali, 1 visite odierne

You Might Also Like...